Casa e risparmio: il wireless per misurare il consumo

La casa ecosostenibile del futuro sarà completamente tecnologica. Il wireless è una tecnologia capace di attivare a distanza l’aria condizionata, accendere il termostato dei riscaldamenti e non solo…

 

Sempre più numerose le aziende italiane che non rinunciano all'innovazione e propongono soluzioni ‘eco' e tecnologie all'avanguardia. Così le famiglie del futuro potranno controllare a distanza i consumi energetici e le temperature della propria casa, grazie a nuovi sistemi integrati con smartphone e tablets.

 

È quanto è risultato da un evento svoltosi di recente a Milano, Expocomfort 2012, nell'ambito del quale le aziende hanno mostrato i dispositivi wireless autoalimentati per edifici che permettono di misurare l'energia utilizzata e il risparmio sui costi. È questa la tecnologia ‘energy harvesting', che si basa su dispositivi in grado di convertire l'energia presente nell'ambiente, data dal movimento e dalla luce, in energia elettrica.

 

Sono oltre 250 le aziende italiane che stanno lavorando a tutto questo, associate in EnOcean Alliance, che potrebbero presentare queste soluzioni a basso consumo energetico. Tra le novità che sono state presentate il "ClimeBuddy", un dispositivo capace di controllare la temperatura con sensori wireless a ridotta potenza, alimentati da celle fotovoltaiche; eNRGmate, un sistema capace di monitorare comfort, calore, freddo e aria condizionata grazie, grazie al collegamento con smartphone e tablet; myGekko, un sistema di controllo personalizzato da attivare dall'ufficio o dalla città in cui si è in vacanza.

 

 

di Anna Carbone fonte News.Attico.it