Come si calcola l’ ICI del tuo immobile?

Una piccola guida che ci spiega come si calcola l’ICI in maniera semplice e veloce.

 

Molti di voi sapranno che l'imposta comunale sugli immobili (ICI) è stata abrogata per la prima casa, tuttavia chi possiede altri immobili deve ricordarsi di pagare l'imposta. Ecco quindi una piccola guida che ci spiega come si calcola l'ICI in maniera semplice e veloce.

Occorrente:

  • Visura Catastale
  • Rendita Catastale

 

Ecco come si calcola l'ICI per la tua seconda casa.
Recati all'ufficio tecnico del comune di appartenenza e procurati la visura catastale dell'immobile, o semplicemente procurati la copia dell'atto di proprietà e cerca il valore della "rendita catastale"
Dopo avere individuata la rendita catastale moltiplicala per 100. Otterrai così il valore economico del bene immobile sul quale

 

Prendi questo valore e moltiplicalo per 100. In questo modo ottieni il valore economico dell'immobile su cui calcolare l'ICI.
Ora, sempre presso gli uffici tecnici del tuo comune di appartenenza, fatti dare l'aliquota ICI (che varia da comune a comune ed è compreso tra il 5 e il 7 per mille) e assicurati che tale valore non superi il 7 per mille.

 

Ora il più è fatto, e ti basta una semplice operazione per calcolare il valore dell'imposta comunale.
Moltiplica il valore economico (ottenuto moltiplicando la rendita catastale per 100) per il valore dell'aliquota ICI (quello che hai richiesto al tuo comune) e dividi la somma ottenuta di 1000.

 

Ecco un esempio pratico.
Supponiamo di avere una rendita catastale di 2.000 euro. Moltiplichiamolo per 100, trovando il valore economico pari a 200.000 euro.
Ora, supponiamo di avere un aliquota ICI di appartenenza di 6,5.
Moltiplichiamo ora i 200.000 euro per 6,5 e dividiamo la somma di 1000.
200.000 x 6,5 = 1.300.000 /1000 = 1.300 euro
Il totale che dovremo versare per un immobile del valore di 200.000 euro, sarà di 1.300 euro l'anno.