Le regole d’oro di chi compra casa

Tutti i passi da seguire per un acquisto sicuro e senza intoppi!

 

Visitare la casa a più riprese, a ore diverse, per rendersi conto della luminosità dei locali e del rumore proveniente dall'esterno, specialmente nelle ore di punta per valutare l'impatto del traffico.

Verificare i metri quadrati commerciali dichiarati. Armati di metro, misurate l'appartamento internamente per verificare lo spazio a disposizione per la sistemazione dei mobili.

Valutare attentamente il quartiere, individuando i servizi essenziali (trasporti pubblici, presenza del mercato rionale, supermarket o negozi) e la loro distanza dallo stabile, la facilità di parcheggiare per strada, la presenza di attività rumorose diurne (fabbriche) o notturne (discoteche e pub).

Attenzione alle case all'ultimo piano: quasi sempre i soffitti hanno problemi di infiltrazioni d'acqua dal tetto. Anche nei piani intermedi, comunque, va controllata l'esistenza di macchie: se la macchia è davvero asciutta, nessun problema. In caso contrario, il rischio è quello di un tubo rotto (privato o condominiale) che potrebbe essere fonte di infiniti problemi.

Controllare se il venditore abbia pagato tutte le spese del condominio, altrimenti il nuovo proprietario è tenuto a pagare, per legge, le spese arretrate. Una volta appurato l'ammontare delle spese arretrate, l'acquirente si impegna a pagarle ottenendo uno sconto di pari importo sul prezzo della casa al momento del rogito. Controllare il regolamento condominiale con tutte le tabelle millesimali al fine di verificare la superficie commerciale e le spese condominiali che ci troveremo ad affrontare.

La planimetria dell'appartamento depositata in Catasto deve corrispondere a quella reale. In caso contrario, il venditore, carte alla mano, deve dimostrare che è stato richiesto il condono edilizio per le modifiche, oppure che per i lavori eseguiti non occorreva condono ma che le variazioni sono state regolarmente denunciate al Catasto e che non sono ancora state registrate.

Per verificare l'esistenza di eventuali ipoteche, basta controllare presso l'Ufficio del registro ipoteche della città, disponendo di nome, cognome e data di nascita del venditore.

 

Fonte ABCRisparmio.it