Norme e Specifiche Tecniche gas

Per un nuovo impianto o la modifica di uno esistente è bene verificare l'insieme delle norme di riferimento, nella dichiarazione di conformità, D.M. 37/08.

 

UNI, EN, CEI , ISO, per ogni sistema, per ogni impianto e per i diversi contesti nei quali operano ci sono varie norme di riferimento, alcune nazionali altre europee. Le tendenze normative, nel tempo, sono quelle della integrazione, della condivisione dei principi e della semplificazione. Tendenze quasi sempre influenzate da esigenze di commercializzazione di prodotti e tecnologie su scala globale.

 

L'UNI, italiana, è un'associazione e come tale non ha scopi di lucro. L'UNI, come associazione, svolge attività normativa in tutti i settori del terziario eccezione fatta per le attività che rientrano nelle competenze del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) focalizzate sui settori elettrotecnico ed elettronico.

Il terziario è focalizzato sui servizi, spesso prestazioni non materiali che possono o non possono essere incluse in un bene materiale. Tali servizi del terziario sono a supporto dei settori primario e secondario che comprendono tutte le attività.

L'insieme delle norme di riferimento per un utente medio che può comprare un climatizzatore, affidare un incarico di ristrutturazione o comprare un prodotto generico per la casa sono sostanzialmente: le norme ISO non applicabili a livello nazionale, le norme ISO adottate a livello nazionale (UNI ISO), le norme ISO adottate dal CEN (EN ISO) ed adottate a livello nazionale (UNI EN ISO), le norme CEN (UNI EN), le norme UNI.

 

ISO è l'acronimo di (International Organization for Standardization ) con sede a Ginevra in Svizzera è l'organizzazione di riferimento a livello mondiale per la definizione delle norme tecniche. Le norme ISO nel nostro Paese sono recepite e diffuse attraverso le UNI. Le norme EN sono norme prodotte dal CEN (Comité Européen de Normalisation) devono essere recepite obbligatoriamente dai Paesi membri del CEN. Le norme EN hanno lo scopo di uniformare in tutta Europa la normativa, quando esse sono recepite in Italia nascono le norme UNI EN.

 

 

UNI CIG per impianti gas civili

Con la DELIBERA CCT N. 87/2012 C, lo scorso mese di Luglio la Commissione Centrale Tecnica dell'UNI ha deliberato per altri tre anni il prolungamento del periodo di vigenza delle specifiche tecniche: UNI/TS 11340 e UNI/TS 11343. La richiesta alla commissione dell'UNI è stata richiesta dal CIG. Il CIG fa parte dell'UNI come Ente federato, sovrintende l'attività normativa nel settore dei gas combustibili.

 

Una norma UNI seguita dalla sigla TS, infatti, rappresenta uno stato dell'arte per prodotti, processi e servizi non ancora convalidati.

La UNI/TS 11340 come descrive il titolo fa riferimento agli impianti a gas per uso domestico e similari, gli impianti di adduzione gas realizzati con sistemi di tubi semirigidi corrugati di acciaio inossidabile rivestito CSST e loro componenti. Ci sono indicazioni circa le attività di progettazione, di installazione, di collaudo e manutenzione.

 


La specifica UNI/TS 11343 come descrive il titolo fa riferimento anch'essa agli impianti a gas per uso domestico, gli impianti di adduzione gas per usi domestici alimentati da reti di distribuzione, da bidoni e serbatoi fissi di GPL, realizzati con sistemi di tubazioni multistrato metallo-plastici, Progettazione, ci sono riferimenti circa le attività di progettazione, di installazione, di collaudo e manutenzione.

 

Le UNI/TS 11340 e UNI/TS 11343 non potranno mai diventare norme UNI, infatti, è prevista la loro integrazione nella norma UNI 7129-1 (utlimo aggiornamento nel 2008): Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione - Progettazione e installazione - Parte 1: Impianto interno. Quest'ultima parte andrà in revisione giusto tra un anno, in Ottobre 2013. Il periodo di validità delle UNI TS è di tre anni e può essere rinnovato per ulteriori tre anni per opportuni motivi. Una norma UNI TS può diventare una norma UNI o essere definitivamente ritirata dallo scenario normativo.

Realizzando un nuovo impianto o facendone modificare uno esistente è bene verificare l'insieme delle norme di riferimento, per la ditta che effettua i lavori, nella dichiarazione di conformità rilasciata D.M. 37/08.

 

 

 

dell' Ing. Vincenzo Granato fonte LavoriinCasa.it