Tariffe web di gas e luce, vantaggi e svantaggi

Le offerte web convengono economicamente ma sono di difficile accesso per molte famiglie e anziani

 

Sul Mercato Libero vi sono tariffe gas e luce pensate per ogni profilo utente; alcune di esse consentono un risparmio annuo interessante rispetto alla tariffa a Maggior Tutela (quella che pagano tutti coloro che non hanno mai cambiato fornitore sin dalla liberalizzazione dei settori, nel 2003 e 2007 rispettivamente). Quelle che sono più convenienti dal punto di vista economico sono, senza ombra di dubbio, le tariffe che possiamo classificare come "offerte web". Queste tariffe prevedono prezzi più bassi rispetto quelli faissati dall'Autorità per il servizio a maggior tutela.

Basta dare un'occhiata sui principali portali di confronto online per capire che le offerte web della luce e il gas sono le più economiche, sopratutto attivando tutto il pacchetto energia elettrica e gas naturale con lo stesso fornitore. Ad esempio, una famiglia numerosa con consumi annui elevati (6.300 kWh per la luce e 2.100 m3 per il gas) può risparmiare circa 290 euro all'anno attivando E-Light Gas e Luce di Enel Energia. Anche con l'offerta Web di Illumia (Amica Web Flat), la stessa famiglia pagherebbe a fine anno 113 euro in meno rispetto un utente del servizio tutelato. Attivando, invece, l'offerta energia 3.0 di Gdf Suez Energie per entrambe le forniture, la famiglia dell'esempio risparmierebbe 78 euro sulla luce e 159 con il gas (237 euro in meno all'anno complessivamente). Anche con Acea Energia si possono risparmiare oltre 240 euro all'anno attivando l'offerta Acea Rapida per la luce e il gas.

 

 

Offerte web della luce: gli svantaggi

Le offerte web della luce e il gas convengono senza dubbi dal punto di vista economico. Ma chi sono quelli che hanno la possibilità di usufruire di questi prezzi più bassi? Innanzitutto, coloro che hanno Internet a casa. In effetti, queste offerte si attivano e gestiscono esclusivamente online, ovvero, non sono disponibili nei punti vendita delle società.

Sebbene l'attivazione possa essere eseguita magari dall'ufficio o da casa di un amico o parente, bisognerà ogni mese trovare il modo di collegarsi per scaricare ed eventualmente pagare la fattura, così come per comunicare l'autolettura del contatore e per qualsiasi altra pratica che si debba eseguire. Naturalmente per la gestione online delle proprie forniture occorre un minimo di praticità con la navigazione Internet. Niente di particolarmente impegnativo, ma sicuramente complicato per gli anziani o altre persone che non fanno uso del web.

Oltre a disporre di una connessione Internet, per attivare la maggior parte delle offerte web bisogna avere un conto corrente. Questo perché occorrerà domiciliare l'utenza, ovvero attivare l'addebito bancario per procedere al pagamento. Con Enel Energia la bolletta si può pagare anche online con carta di credito, ma ciò non risolve il problema di dover disporre di un conto corrente. Negli esempi sopramenzionati, solo con Illumia e Acea Energia è disponibile il pagamento tramite bollettino postale, mentre con Gdf Suez Energie la bolletta si può pagare anche nei punti Lottomatica.

In conclusione, possiamo affermare che le offerte web della luce sono di difficile accesso per gli anziani e le famiglie a basso reddito, che non dispongono di una connessione Internet a casa e spesso nemmeno di un conto corrente. Peccato però che sono queste categorie di consumatori quelli che più hanno bisogno di tagliare le bollette di luce e gas.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

 

 

Fonte QuotidianoCasa.it