Al Catasto Cambia Tutto, ecco chi ci perde e chi ci guadagna!

Il valore delle case sarà calcolato non in base ai vani, ma ai metri quadri.

 

A giorni ci saranno grandi novità per le case i cui valori verranno allineati ai prezzi di mercato considerando non i vani, come succede oggi, ma i metri quadri. Questo livellerà ogni sperequazione da una parte ma equivarrà ad una vera stangata per quanti possiedono un immobile nelle zone del centro mentre porterà qualche beneficio a chi ha casa in periferia.

 

La riforma vuole fare in modo che il valore della casa coincida con quello di mercato per cui l'immobile verrà "valutato" in termini di redditi e patrimonio. Questo ovviamente equivale ad una maggiorazione della tassa imu per tutti quei contribuenti che sono proprietari di case in città turistiche o nel centro storico.

 

Bisogna tener presente che oggi un immobile nel centro storico di 100 mq e tre soli vani paga quanto una casa in periferia di tre vani e 50 mq.

 

Ma cambieranno anche le categorie catastali, quelle che distinguono un immobile signorile da uno popolare, piuttosto che le case che non sono accatastate per nulla e si calcola che si tratterebbe di circa 2,2 milioni di case.

 

Il governo promette però che i soldi non finiranno nelle casse dello Stato ma saranno restituiti ai cittadini sotto forma di sconto sulle aliquote da versare.

 

Fonte Msn.it