Assicurazione mutuo vita: è scattato il multipreventivo ecco di cosa si tratta

Dal 1° luglio 2012 le banche devono sottoporre almeno tre preventivi assicurativi al cliente che richiede un mutuo o un credito al consumo. I dettagli

 

Via libera al Regolamento 40 dell'Isvap. Sia polizze vita che vengono abbinate a mutui sia contratti di credito al consumo ove stipulata una polizza assicurativa sulla vita dovranno essere accompagnati dall'istituto di credito erogante con più di un preventivo.

 

Ed i preventivi proposti dovranno essere riconducibili a due gruppi assicurativi di diversa natura dal gruppo che eroga il finanziamento.

 

Secondo gli esperti, l'obbligo di sottoporre al cliente tre preventivi scatta soltanto nel caso in cui l'accensione del finanziamento sia vincolata all'emissione di una polizza Credit protection insurance, cioè di un'assicurazione stipulata a copertura di rischi come morte o invalidità.

 

Nel caso in cui questo vincolo manchi, la banca non ha l'obbligo della comparabilità fra più di due polizze.

 

Franco Canevesio esperto in economia spiega in maniera precisa su mutui.it questo nuovo provvedimento inserito nel decreto liberalizzazioni.

 

Il via libera al Regolamento 40 dell'Isvap cambia completamente il panorama normativo delle polizze Vita che vengono abbinate a mutui e a contratti di credito al consumo. Dal primo luglio 2012 banche e intermediari finanziari diversi dalle banche, in caso di un finanziamento che sia condizionato alla stipula di una polizza, devono sottoporre al cliente come minimo due preventivi di due gruppi assicurativi che non siano riconducibili agli stessi istituti di credito.

 

Secondo gli esperti, l'obbligo di sottoporre al cliente tre preventivi scatta soltanto nel caso in cui l'accensione del finanziamento sia vincolata all'emissione di una polizza Credit protection insurance, cioè di un'assicurazione stipulata a copertura di rischi come morte o invalidità. Nel caso in cui questo vincolo manchi, la banca non ha l'obbligo della comparabilità fra più di due polizze.

 

In ogni caso, l'obiettivo della comparazione fra due polizze è uno: ampliare la concorrenza tramite l'offerta ai risparmiatori di una gamma di scelta più ampia rispetto al nulla attuale. Dalla consegna dei preventivi il cliente ha a disposizione dieci giorni per mettersi autonomamente alla ricerca di contratti maggiormente favorevoli. Il regolamento con le due offerte obbligatorie entra in vigore il primo luglio, cioè tra meno di un mese: nell'attesa si riflette sulle conseguenze che la manovra potrà generare. La liberalizzazione delle polizze che sono legate ai mutui infatti potrebbero addirittura portare le banche a cambiare i loro piani (pur di derogare dalle nuove norme) mentre calo nella richiesta di finanziamenti e livellamento dell'offerta proposta dalle compagnie assicurative potrebbero spingere le assicurazioni stesse a ridisegnare in qualche modo le strategie sui loro prodotti.

 

Gli esperti sostengono che con il nuovo regolamento numero 40 le banche e le assicurazioni potrebbero addirittura rilanciare le loro polizze index linked e quelle unit linked. Oppure, più semplicemente, potrebbero puntare di nuovo sui contratti assicurativi lanciati per proteggere la casa e la famiglia.

 

 

di Franco Canevesio fonte Mutui.it e mutui.blogosfere.it