Casa: rinnovato fino a 2014 accordo tra Confedilizia e sindacati

E' stato rinnovato, con validita' fino al 31 dicembre 2014, il Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti da proprietari di fabbricati che da piu' di cinquant'anni la Confedilizia stipula con i sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs- Uil, in rappresentanza dei lavoratori.

 

Il contratto che riguarda i portieri, gli addetti alle pulizie e gli altri dipendenti da proprietari di fabbricati. Lo comunica, in una nota, la Confedilizia.

 

La maggiore novita' del nuovo Contratto e' l'istituzione della figura di una sorta di ''assistente familiare''. Si tratta, in particolare, di lavoratori che svolgeranno, in appositi spazi condominiali (se autorizzati) o all'interno della propria abitazione (se interna al condominio) ovvero nelle proprieta' esclusive di uno o piu' condomini, servizi per la prima infanzia o per persone anziane autosufficienti, in favore dei condo'mini o di una parte di essi. Nel Ccnl viene precisato che coloro che usufruiranno di tale servizio se ne assumeranno le relative spese. La nuova figura si aggiunge a quella dell'assistente condominiale, chiamato a compiti di natura diversa, come il disbrigo di pratiche amministrative, anche attraverso strumenti informatici.

 

Fra le altre novita' si segnala poi l'abbassamento, nel part-time, del limite minimo delle ore lavorative dei portieri con alloggio e senza alloggio, che passa cosi' da 24 a 20 ore e da 20 a 16 ore, fermi gli altri casi specifici previsti nel contratto.

 

I ritocchi nelle retribuzioni concordati sterilizzano l'aumento del costo della vita. Gli arretrati, relativi agli anni 2011 e 2012, verranno corrisposti in due tranche (di pari importo e detratto quanto eventualmente gia' anticipato dal datore di lavoro a titolo di indennita' di vacanza contrattuale) nei mesi di febbraio e di agosto 2013.

 

 

Fonte Asca.it