Diagnosi energetica gratuita dei condomini con impianto centralizzato

Nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato costruiti prima del 1990, circa il 50% dell'energia acquistata per il riscaldamento viene sprecata a causa di edifici male isolati e impianti obsoleti, energivori e sovradimensionati.



Tale inefficienza energetica rappresenta una delle prime cause di inquinamento dell'aria in città e, oltre a essere una criticità per enti pubblici e cittadini, è motivo di enormi sprechi anche in denaro per i condòmini stessi. La Regione Piemonte, già attenta a questo importante tema, ha attuato da tempo una politica che intende garantire ai cittadini uno standard di vita meno dispendioso e soprattutto più sostenibile, attraverso disposizioni normative relative alla diagnosi energetica e all'installazione di valvole termostatiche e sistemi di contabilizzazione del calore (in scadenza ad agosto 2014).

 

E' proprio per fare fronte agli enormi sprechi energetici degli impianti condominiali che la Divisione Condomini di Domotecnica, le Istituzioni locali - Regione Piemonte e le Province di Torino, Cuneo, Asti, Alessandria e Vercelli, la Città di Cuneo e il Comune di Asti - e la più importante associazione degli amministratori condominiali, ANACI Nazionale (in collaborazione con tutte le ANACI Provinciali del Piemonte) hanno fatto squadra e si riuniranno giovedì 12 settembre 2013 per presentare l'iniziativa che coinvolge tutto il territorio regionale, in occasione del Convegno "Efficienza energetica in condominio con impianto di riscaldamento centralizzato" (ore 14.30, Torino c/o Eataly, Sala 200 - primo piano - Via Nizza 230 int. 14).

 

 

LA CAMPAGNA ANNUALE DI DIAGNOSI ENERGETICA GRATUITA dei CONDOMINI CENTRALIZZATI, già realizzata in passato nelle singole province della regione, sarà rinnovata a beneficio degli amministratori condominiali e, soprattutto, dei cittadini piemontesi residenti in condominio centralizzato.

 

La Campagna di Diagnosi Energetica gratuita (già attivata dalla Divisione Condomini di Domotecnica in oltre 34 province di 7 Regioni del nord Italia), si rivolge in modo prioritario all'Amministratore Condominiale, in quanto collettore privilegiato delle esigenze e delle problematiche della "comunità condominiale", ma anche al privato cittadino residente in condominio, cui viene offerto uno strumento concreto per conoscere, analizzare e risolvere gli sprechi energetici ed economici del condominio in cui risiede (la Diagnosi Energetica Gratuita di edificio_impianto condominiale) e un tecnico esperto che ne illustrerà dettagliatamente i risultati in assemblea condominiale, utilizzando un linguaggio semplice e accessibile a tutti.

 

Gli studi di amministrazione accreditati al convegno avranno la priorità di iscrizione dei propri condominii alla Campagna annuale Gratuita.

 

Come sostiene Roberto Ronco, Assessore all'Ambiente della Provincia di Torino, "Il tema dell'efficienza energetica sta molto a cuore alla Provincia di Torino. Prima di preoccuparci di come produrre nuova energia, possibilmente da fonti alternative, è molto importante concentrarci su come evitare di buttare via quella che abbiamo già prodotto. La campagna di diagnosi energetica è un utilissimo strumento che va in questa auspicata direzione"


Oltre al Patrocinio della Regione e delle Province coinvolte, La Campagna vede anche il Patrocinio di ANACI Nazionale (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) che intende offrire ai propri associati e quindi ai condòmini, un servizio specializzato a tutela della spesa energetica per garantire il giusto comfort in condizioni ottimali di efficienza.

 

Al convegno interverranno: Francesco Pavone, Direttore D'area Risorse Idriche, Qualità Dell'aria e Risorse Energetiche della Provincia di Torino, Vincenzo Ottone, Dirigente Settore Ambiente della Provincia di Alessandria, Franco La Rocca, Dirigente Settore Ambiente del Comune di Asti, Gianna Gancia, Presidente della Provincia di Cuneo, Francesco Burrelli, Vice Presidente Vicario ANACI Nazionale, Roberto Tonon Presidente ANACI Regionale Piemonte e Valle d'Aosta, Edoardo Riccio Centro Studio ANACI Nazionale e il Responsabile della Divisione Condomini di Domotecnica, Fabrizio Ferrari.

"L'operazione di Diagnosi Energetica Gratuita degli stabili condominiali, in collaborazione con le Amministrazioni locali e ANACI, si è rivelata su tutto il territorio nazionale uno strumento utile ed efficace per verificare lo stato reale del parco condomini italiano" dichiara Fabrizio Ferrari, Responsabile della Divisione Condomini di Domotecnica. "Il rinnovo della Campagna in Piemonte consentirà di migliorare notevolmente la qualità di vita dei cittadini attraverso soluzioni concrete ed efficienti, soluzioni che La Divisione Condomini di Domotecnica, attraverso i suoi esperti, può garantire in qualunque tipologia di edificio".


Il Convegno di rinnovo della Campagna Istituzionale sarà l'occasione per illustrare le novità normative in tema di efficienza energetica; in particolare si affronterà il tema degli obblighi normativi in scadenza, sia regionali che nazionali (obbligo di diagnosi energetica e installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione) e verranno illustrate le forme di incentivazione disponibili per il condominio (detrazioni fiscali del 65% e contributi in Piemonte). Verranno inoltre analizzate tecnicamente le opportunità di miglioramento dell'efficienza energetica in condominio "a costo zero" perché interamente finanziate con una formula innovativa e agevolate dalle detrazioni.

Un'occasione da prendere al volo per gli amministratori condominiali di Piemonte e Valle d'Aosta.

 

 

FOCUS: LA DIAGNOSI ENERGETICA

La Diagnosi Energetica del condominio è l'unico strumento concreto che, grazie all'analisi dell'involucro e delle sue dispersioni, all'accurato sopralluogo di centrale termica e alloggi e allo studio dei dati di consumo di 10 anni, è in grado di calcolare esattamente il reale fabbisogno energetico del sistema edificio_impianto condominiale, di identificare cause ed entità degli sprechi, sia dell'impianto di riscaldamento che dell'involucro e di indicare le soluzioni di intervento più efficaci ed efficienti, anche in considerazione delle imminenti scadenze normative regionali in tema di installazione di valvole termostatiche e contabilizzazione individuale del calore.

 

La Diagnosi Energetica viene realizzata da un pool di tecnici (progettisti, termotecnici) del territorio, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente (UNI TS 11300 1-2-4).

 

 

 

 

Fonte TorinoToday.it