La detrazione del 36% diventa strutturale, dubbi sul 55%

Guida dell' Agenzia delle Entrate per le ristrutturazioni edilizie nel 2012.

 

Diventano permanenti i bonus per ristrutturazioni e riqualificazione energetica; detraibili anche le spese per i danni da calamità naturali.
Con la Manovra approvata dal Governo Monti diventano permanenti tutti gli incentivi per gli interventi di ristrutturazione ed efficientamento energetico degli edifici e per le spese conseguenti a calamità naturali.



Come annunciato dal comunicato diffuso al termine del Consiglio dei Ministri di domenica 4 dicembre, l'articolo 4 della Manovra Salva Italia introduce le "Detrazioni per interventi di ristrutturazione, di efficientamento energetico e per spese conseguenti a calamità naturali", inserendo le nuove norme direttamente nel testo Unico delle Imposte sui Redditi - Tuir (Dpr 917/1986), sottraendole così alle continue scadenze e proroghe.



L'articolo 4 prevede una detrazione dall'imposta lorda di un importo pari al 36% delle spese, fino ad un massimo di 48.000 euro per unità immobiliare.


La detrazione è ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo nell'anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi.


E LA DETRAZIONE DEL 55%?
Resta il dubbio sulla detrazione del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica. La proroga è stata annunciata nei giorni scorsi dal Ministro dell'Ambiente Corrado Clini (leggi tutto) ma, subito dopo, messa in dubbio dal Ministro per i Rapporti col Parlamento, Piero Giarda (leggi tutto).



Nel testo entrato in Consiglio dei Ministri la proroga non c'è ma, secondo alcune fonti, sarebbe stata introdotta a seguito di un confronto tra i Ministri competenti. In attesa del testo definitivo della Manovra, non è chiaro per ora se la detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica resterà al 55% o sarà invece assimilata a quella sulle ristrutturazioni e quindi ridotta al 36%.



A conferma della riduzione dal 55 al 36% dell'aliquota per la riqualificazione, arriva il commento del Presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, che ha dichiarato: "La manovra del governo Monti non coglie l'opportunità che l'ecologia offre per uscire dalla crisi. Non c'è altra spiegazione al fatto che siano saltate le detrazioni sulle eco-ristrutturazioni che dal 55% passano al 36%". "Il Governo - ha aggiunto Bonelli - ha scelto di non innovare avviando programmi ambientali e politiche di riconversione industriale significative e ha depotenziato l'unica vera misura anticiclica degli ultimi anni: i bonus sulle eco-ristrutturazioni".

 

Guida Agenzia delle Entrate- Ristrutturazioni Edilizie Aggiornata a Novembre 2011