Consigli pratici per la Casa: Come Renderla Sicura

Sono molte le azioni che possiamo intraprendere per rendere la nostra casa più sicura e, quindi, vivibile con tranquillità; la casa, infatti, presenta tutta una serie di elementi (strutture, mobili ed oggetti) che, se non idonei o usati in modo scorretto, possono causare incidenti.

 

 

Innanzitutto, gli impianti della nostra abitazione, elettrico e a gas, devono essere a norma e rispettare tutti i parametri di sicurezza ed affidabilità.
Se viviamo in una casa da molti anni, e non conosciamo le condizioni del nostro impianto elettrico o a gas, potremmo richiedere un opportuno controllo da parte di personale specializzato; inoltre, è consigliabile, acquistare sempre apparecchiature quali elettrodomestici, giocattoli, apparecchi per il fai da te, con marchi di qualità che certifichino la corretta costruzione delle apparecchiature stesse.

 

Vi sono poi alcuni elementi strutturali e di arredamento che possono far aumentare il rischio di incidente domestico, ad esempio: scale e gradini; mobili in vetro e cristallo; tappeti ed elementi su cui si può urtare, come pilastri sporgenti.

 

Importante è accertarsi che nei diversi ambienti vi sia sempre una visibilità adeguata e che, gli interruttori, siano facilmente raggiungibili anche di notte, per evitare di inciampare e cadere di conseguenza.

 

Consigliabile è, poi, valutare sempre se elementi strutturali, mobili o vari oggetti possano diventare elementi di rischio di incidente: per urto, ingestione da parte di bambini, arrampicamento, rovesciamento.

 

I principali gruppi a rischio di incidente domestico sono le donne, i bambini e gli anziani.

 

La casa dovrebbe, quindi, essere sempre adeguata alle loro particolari esigenze e caratteristiche.

 

Nel caso dei bambini, è utile considerare un approccio alla sicurezza che tenga presente, per ogni tipo specifico di pericolo, le seguenti azioni: proteggere, educare e sorvegliare.
Proteggere dal pericolo adeguando la casa e le nostre azioni al bambino, esempio: utilizzare i copri presa, non lasciare mai il neonato da solo sul fasciatoio, apporre protezioni agli spigoli vivi, ecc.

 

Educare il bambino, il prima possibile, su come e perché è necessario tenersi lontano da alcuni pericoli, esempio: spiegargli che è molto pericoloso avvicinarsi ai fornelli accesi.
Sorvegliare: anche in presenza di tutti gli accorgimenti di sicurezza, la sorveglianza diretta dell'adulto è sempre necessaria.

 

 

 

Fonte Cervelliamo.BlogSpot.it