1. Il calo del fatturato rientra tra i gravi motivi che consentono al conduttore di recedere in qualsiasi momento

    Corte app. civ. Firenze, sez. II, 28 marzo 2013, n. 100

    Ultimo aggiornamento 04/12/2013 13:01